Authors representation
Partita IVA IT08584210960

MEUCCI AGENCY
Literary Agency Italy

Foreign rights office
Books, films & TV

VIAGGIO AL CENTRO DEL CIBO

Francesca Grazioli

200 pages

Il cibo ha una funzione normativa nell’assegnarci un ruolo all’interno della società: in questo saggio, vedremo degli esempi di conformità e di ribellione che ci daranno degli strumenti per acquisire maggiore potere nell’autodefinirci. Nello specifico, Francesca Grazioli indaga le dimensioni del genere, della classe sociale e della provenienza geografica, come il fenomeno delle migrazioni e l’importanza che ha avuto la cucina nel preservare o assimilare determinate culture. In parallelo, porterà un ragionamento più ampio su come tali meccanismi creativi o reazionari vengano utilizzati per esercitare diverse forme di potere, dalle normative locali che vietano di portare pasti preparati a casa nelle mense scolastiche, a leggi transnazionali sul libero commercio di organismi geneticamente modificati. Da qui, affronterà la situazione geopolitica attuale e gli stretti legami con il mondo del cibo. Passerà dunque dalla cucina di casa alle casse di pomodoro che viaggiano per tutto il globo, toccando le più diverse altitudini equatoriali, dal dissacrare i consigli dei nutrizionisti al celebrare il coraggio dei campesinos delle Ande.

Come nella famosa litografia delle scale di Escher, sono molteplici gli angoli di analisi. E partendo dagli incontri fatti durante i suoi viaggi e rubando da filosofia, antropologia, studi di geo-politica, neuroscienza, botanica, sociologia e altro, l'autrice intende proporre proprio questo: un viaggio per vedere come il cibo sia non solo un elemento necessario alla nostra sopravvivenza, ma un affascinante lente per leggere il mondo, e che cosa possiamo fare oggi per batterci per un sistema più equo e ecologicamente sostenibile grazie ad esso. Non sarebbe male una rivoluzione in punta di forchetta.